L’avventura discografica di “Di Quinto Rocco”, il cantante italiano che trovò il successo in Belgio

Dalla sua biografia ufficiale leggiamo:

“Nato da una famiglia povera, con la quale è emigrato in Germania nel 1963, Rocco Di Quinto (il cui vero cognome è Befumo) scoprí proprio da emigrato la propria passione per la musica e per il canto, esibendosi per le strade e nei ristoranti (…) ma il successo tardava ad arrivare. Decise allora di trasferirsi in Belgio, dove registrò verso la fine degli anni 60 alcune canzoni su 45 giri, tra cui la bellissima “Andreina mia ritorna”, una canzone sulla lontananza e sul dolore che, inequivocabilmente, essa provoca (…)
Immediatamente il grande pubblico internazionale si rende conto della grande vena poetica di Di Quinto Rocco, cantautore certamente sentimentale, ma che parla al cuore dell’uomo della strada con semplicità e tenerezza (…)


Finalmente, dopo anni di gavetta, arriva il grande successo. L’album Di Quinto Rocco del 1979, pubblicato dal colosso Philips, vende oltre mezzo milione di copie, lanciando l’artista nell’olimpo della musica leggera internazionale.


(…) riesce anche a comporre canzoni di impegno sociale (“Bambini cari”, eterea filastrocca sulla difficoltà di far quadrare i conti), inni all’ecologia (la magica “Verde dove sei”) e, non ultime, composizioni autoironiche sul proprio passato (“Ciao amici miei”, “Hey Casanova”) e sulla vita sregolata dell’artista (“La musica è l’amore”).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...